Scegliere bene

Click to enlarge
Quando si tratta di alimenti freschi, è importante saperne valutare la qualità già al momento dell'acquisto:

  • non esiste una scelta migliore in senso assoluto tra il negozio sotto casa, il supermercato e il mercato rionale. Un rapporto di Intesa consumatori sottolinea come il risparmio nella grande distribuzione sfiori talvolta il 20%: ma non in tutti i supermercati la qualità di frutta e verdura può dirsi sicura. L'unico consiglio resta quello di valutare singolarmente le possibilità e scegliere di conseguenza. Per chi abita fuori città, una valida alternativa può essere quella di acquistare direttamente dal produttore, sia per motivi di risparmio che di qualità;
  • non acquistare dalle bancarelle esposte sui marciapiedi fuori dai negozi: i prodotti potrebbero presentare grandi quantità di polveri residue dei gas di scarico;
  • acquista in piccole quantità, per evitare sprechi e consumare frutta o verdura ormai non più "fresche". Spesso infatti finiamo per lasciare in frigorifero le "scorte", fino a che non siamo costretti a gettarle via;
  • scegli prodotti né troppo maturi, né troppo acerbi: il giusto livello di maturazione garantisce i migliori valori nutrizionali;
  • dai la preferenza a prodotti nazionali e di stagione, più nutrienti e con una minore concentrazione di residui chimici rispetto alle varietà di importazione;
  • nella grande distribuzione, fai attenzione all'etichetta, che deve riportare la provenienza, la varietà e la qualità (categoria extra, I o II). Non acquistare prodotti confezionati che presentino del liquido nel sacchetto.

E una volta fatta la spesa?

Lava accuratamente la frutta e la verdura con Bicarbonato Frutta & Verdura, asciugale bene e riponile subito, avvolte in fogli di carta per alimenti, in frigorifero, (da mantenere ad una temperatura di circa 5°) nell'apposito scomparto;
La maggior parte della frutta e della verdura si conserva in frigorifero da 2 a 5 giorni (mele e carote resistono più a lungo). Patate, cipolle e aglio vanno conservate in dispensa, in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce, per evitare che germoglino.

E ricorda: per garantire l'igiene nel tempo e tenere alla larga i cattivi odori, puoi cospargere il fondo dei cassetti del frigorifero o i contenitori per alimenti con Bicarbonato Frutta & Verdura e adagiarvi un panno carta, premurandoti di sostituirli spesso per mantenerne inalterata l'efficacia.

Guarda anche:

Lavaggio sicuro: ecco come rimuovere impurità e residui dagli alimenti freschi.