Non solo riso: il risotto di farro con verdure

Farro risotto spelledClick to enlarge

Il risotto è un piatto forte della nostra tradizione, ma hai provato a farlo senza riso?
Il farro ad esempio è un’ottima alternativa che si presta benissimo per una ricetta diversa, sana e sfiziosa.

 

Si tratta di un cereale antichissimo, coltivato già 5.000 anni fa, ricco di fibre e proteine e dalle molte proprietà salutari. Contiene infatti elevate quantità di ferro e altri sali minerali e aiuta a mantenere sotto controllo glicemia e colesterolo.

 

Cucinarlo non è difficile, e con i consigli di Bicarbonato Solvay® riuscirai a preparare in poco tempo un piatto originale che stupirà tutti.

 

Prima di tutto però scegli quale farro usare: in commercio se ne trovano generalmente 2 tipi: quello perlato e quello decorticato. Dal primo è stata eliminata la cuticola esterna, mentre il secondo è “integrale”. Se scegli il decorticato tieni presente che prima di cucinarlo devi lasciarlo in ammollo qualche ora per ammorbidirlo; con il farro perlato invece non è necessario e puoi cuocerlo direttamente.

A questo punto ecco la ricetta del risotto di farro con verdure, o meglio del farrotto, se preferisci chiamarlo così…

 

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di farro perlato
  • 1 costa di sedano
  • ½ cipolla
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura
  • Olio EVO
  • Sale e pepe
  • Parmigiano Reggiano

 

La ricetta

Prima di tutto metti sul fuoco una pentola con dell’acqua salata, e in attesa che bolla occupati intanto della preparazione delle verdure.

Per un lavaggio perfetto sfrutta l’efficacia dei microgranuli di Bicarbonato Solvay® Frutta & Verduramassaggiandoli delicatamente sulla verdura inumidita e poi lasciala a bagno per 10 minuti sempre in acqua e Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura. 

Risciacqua poi con acqua corrente, pela la carota, elimina i filamenti dal sedano, taglia tutto a dadini delle stesse dimensioni.

Trita finemente la cipolla e mettila a soffriggere in una casseruola insieme alle verdure tagliate, con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva per un risultato più leggero.

Nel frattempo sciacqua il farro sotto acqua corrente e fallo cuocere nell’acqua giunta a bollore, ma per un tempo inferiore a quello riportato sulla confezione (circa 14/15 minuti).

Al termine scolalo ma conserva un po’ dell’acqua di cottura.

Aggiungi il farro nella casseruola e continua a soffriggere; se dovesse asciugarsi troppo bagnalo con qualche cucchiaio dell’acqua di cottura tenuta da parte.

Una volta cotto (ci vorranno circa altri 10 minuti) dai una bella macinata di pepe e guarnisci con sfoglie sottili di parmigiano.

 

Il consiglio in più

Per una pulizia approfondita e veloce delle pentole che hai utilizzato prova a usare Bicarbonato Solvay®: rimuoverai facilmente residui e incrostazioni, con il vantaggio di neutralizzare anche i cattivi odori persistenti.

Scopri qui come fare

Anche il tagliere utilizzato per tritare la cipolla può mantenere tracce di odore, perciò prima di metterlo in lavastoviglie sfregalo bene con una pasta di acqua e Bicarbonato Solvay®: tornerà come nuovo.