La verdura di una volta

ParsnipClick to enlarge

In cucina non si inventa niente, dicono gli chef, piuttosto si riscopre. E la tendenza di oggi è infatti proprio quella di andare in cerca di materie prime genuine, che magari le nostre nonne conoscevano benissimo e consumavano regolarmente, ma il cui utilizzo si è poi perso con il tempo, facendocele dimenticare.

In particolare diverse verdure hanno subito questo percorso, scomparendo dalle nostre tavole per difficoltà di coltivazione o semplicemente per scarsa resa economica, tuttavia sui banchi dei mercati stanno cominciando a ricomparire un po’ alla volta, anche se spesso viste con un pizzico di “diffidenza” da parte dei clienti.

Bicarbonato Solvay® invece le conosce tutte e ti vuole svelare i segreti per trattarle e cucinarle nel modo migliore.

 

Pastinaca

Molto diffusa nei paesi anglosassoni e in Francia, assai meno in Italia, è un tubero simile alla carota, ma più grosso e nodoso, con una profumatissima polpa color avorio.
Le pastinache più giovani e tenere si possono mangiare crude in insalata, mentre quelle più grosse e legnose sono adatte per ottime creme o zuppe.

Crescendo sotto terra necessita però di un'accurata pulizia prima di essere cucinata, e la cosa migliore è sfregarla energicamente sotto il rubinetto con una pasta di acqua e Bicarbonato Solvay®, per rimuovere ogni residuo.

 

Barbe dei frati

Chiamati anche agretti per il loro gusto leggermente aspro, questi ortaggi tipicamente primaverili ricordano l’erba cipollina per la loro forma filiforme e il colore verde brillante, ma in realtà sono i germogli di una pianta cespugliosa chiamata salsola soda.

Ricchi di sali minerali e di virtù depurative, sono ottimi semplicemente bolliti o cotti al vapore per circa un quarto d’ora e poi conditi con olio e limone.

Venduti a piccolimazzi, compresi di radici, gli agretti vanno puliti e lavati bene prima della cottura, eliminando la parte inferiore più legnosa, e poi lasciati a bagno una decina di minuti in acqua e bicarbonato e poi risciacquati.
La punta di un cucchiaino di Bicarbonato Solvay® nella pentola di bollitura aiuterà inoltre a renderli più teneri.

 

Tenerumi

Più che una verdura a sé, si tratta piuttosto di una parte ottima in cucina, ma spesso inutilizzata, di un ortaggio molto conosciuto come la zucchina: in particolare foglie giovani e germogli, dalla piacevole consistenza vellutata e ricchi di potassio.

Dopo averli lasciati a bagno in acqua e Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura in Microgranuli da 400 g per eliminare impurità e residui, possono essere trattati allo stesso modo delle comuni cime di rapa, come condimento per la pasta insieme ad aglio e acciughe, oppure in minestre e frittate, o semplicemente saltati in padella con olio e aglio.