La sushi mania si fa "veggie"

Sushi VeggieClick to enlarge

Il sushi è un piatto senza dubbio affascinante, oltre che gustosissimo; farlo in casa non è per niente difficile, e dà sempre molta soddisfazione.

È dunque un peccato che i vegetariani, o chi non mangia il pesce, debbano rinunciarvi.

Ma l’alternativa c’è: il “veggie sushi”, a base soltanto di riso e verdure.

Per realizzare il sushi vegetariano, più precisamente i maki, cioè i rotolini avvolti nella tipica alga nori, bastano pochi ingredienti, qualche accortezza e un pizzico di manualità.

Con i consigli di Bicarbonato Solvay® potrai sbizzarrirti abbinando a piacimento verdure di gusto e colore differenti, per un risultato vivace, leggero e delicato che stupirà gli amici.

 

Come fare il sushi vegetariano

Ingredienti per 4 persone.

Riso per sushi: 250 g
Acqua: 400 ml
Aceto di riso: 50 ml
Zucchero: 30 g
Alga Nori: 1 busta
Cetrioli
Radicchio
Carote
Avocado
Barbabietole

 

Procedimento

Cominciamo dalla pulizia delle verdure. Lava con cura carote, cetrioli e radicchio in acqua e Bicarbonato Solvay®meglio utilizzando la pratica formula in microgranuli, studiata apposta proprio per il lavaggio di frutta e verdura.
Scopri di più su Bicarbonato Solvay®Frutta&Verdura.

 

Nel frattempo procedi con la cottura del riso. Puoi usare il riso apposito per sushi, ma va bene anche quello di varietà “originario”.

Mettilo in una casseruola alta, coprilo con l’acqua fredda e aggiungi il sale. Copri e porta a bollore, poi abbassa al minimo e lascia cuocere per circa 15 minuti senza mai alzare il coperchio.
Quando sarà pronto lascialo riposare qualche minuto sempre coperto, poi mettilo in una ciotola, preferibilmente di legno, aggiungi l’aceto caldo in cui avrai sciolto lo zucchero, e mescola delicatamente con un cucchiaio di legno.
Lascialo intiepidire, poi taglia tutte le verdure e l’avocado a julienne non troppo sottile.
Stendi un foglio di alga nori sull’apposita stuoietta di bambù chiamata makisu (meglio se avvolta nella pellicola trasparente), poi disponici sopra il riso con le mani bagnate, lasciando qualche cm libero ai bordi per poter chiudere il rotolo.
Crea al centro una striscia con le verdure tagliate, accoppiandole in base al gusto e alla fantasia, poi inumidisci i bordi liberi dell’alga e arrotola tutto con l’aiuto della stuoia, pressando leggermente.
Dopo aver realizzato nello stesso modo gli altri rotoli (dovrebbero risultarne 4), affiancali e procedi a tagliarli tutti insieme con un coltello affilato, meglio se di ceramica, realizzando così 20 maki tutti della stessa dimensione.

Disponili su un piatto rettangolare accompagnandoli con pasta wasabi e salsa di soia, come nella versione tradizionale. Faranno un figurone.