Giardiniera: la ricetta tradizional

Pickled vegetablesClick to enlarge

Vorresti avere a disposizione per tutto l’anno tante ottime verdure stagionali, sempre pronte per essere gustate da sole o come accompagnamento di carni, salumi e formaggi?

Non ti resta allora che dedicarti alla preparazione della giardiniera di verdure in agrodolce, classico antipasto diffuso in tutte le regioni italiane per la sua semplicità e per la praticità di conservazione.

Con la ricetta tradizionale di Bicarbonato Solvay® sarà facile riempire la dispensa di colorati vasetti pieni di freschezza, da assaporare quando più ne avrai voglia.

Con il vantaggio in più che “l’allegria” della giardiniera e il suo gusto particolare diventano un modo per invogliare al consumo di verdura anche chi non la ama particolarmente.

 

Tutte le verdure che vuoi, ma lavate bene

Per quanto riguarda le verdure da utilizzare, largo alla fantasia: peperoni, carote, sedano, cipolline, fagiolini e cavolfiore sono un “must”, ma puoi sempre personalizzare la tua giardiniera con l’aggiunta di un tocco originale, come finocchi, cetrioli, o sedano rapa.

Qualunque siano gli ingredienti, è in ogni caso indispensabile procedere prima di tutto con un loro perfetto lavaggio, utilizzando naturalmente uno specialista in materia: Bicarbonato Solvay® Frutta&Verdura in microgranuli, studiato apposta proprio per un lavaggio più pratico ed efficace della frutta e della verdura.

Ecco il procedimento corretto:

Prima di tutto inumidisci tutta la verdura e massaggiala delicatamente con i microgranuli.
Mettila poi a bagno in una bacinella d’acqua con sciolto 1 cucchiaio di Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura per ogni litro, e dopo 10 minuti risciacqua tutto bene con acqua corrente… In un attimo ecco pronta la materia prima necessaria per preparare la tua giardiniera in completa tranquillità.

Ingredienti
Come accennato sopra, la scelta delle verdure va fatta in base ai gusti personali, ma tieni presente che la preparazione è abbastanza laboriosa, perciò meglio farne una buona quantità, così che possa durarti a lungo: circa 2 kg di verdure miste dovrebbero bastare per una decina di vasetti da 250 ml.


  • Verdure miste (Peperoni, carote, sedano, cipolline, fagiolini, cavolfiore, ecc.)

  • Bicarbonato Solvay® Frutta&Verdura per il lavaggio

  • Aceto bianco 1,5 litri

  • Acqua 1,5 litri

  • Zucchero 50 g

  • Alloro

  • Pepe in grani

  • Sale grosso


 

La preparazione

Comincia con il tagliare a tocchetti regolari o a listarelle tutte le verdure, e nel frattempo metti sul fuoco una grande pentola con l’acqua, l’aceto, 3 foglie d’alloro, qualche grano di pepe, lo zucchero e circa 30 grammi di sale.
Quando il liquido avrà raggiunto il bollore aggiungi le verdure: 
devono restare croccanti, perciò calcola bene il tempo di cottura, che in totale non deve superare i 7-8 minuti. Per non sbagliare aggiungile “a scalare” in base alla loro consistenza: prima carote, cipolline e cavolfiore, poi dopo 3 minuti fagiolini, sedano e peperoni, che cuoceranno solo 4-5 minuti al massimo.

A quel punto scola le verdure e lasciale raffreddare su un canovaccio, poi disponile negli appositi vasettidi vetro lavati e sterilizzati e ricoprile con il liquido di cottura, infine procedi con la pastorizzazionesecondo le linee guida del Ministero della Salute per la preparazione di conserve

La tua giardiniera si conserva per diversi mesi, ma aspetta qualche settimana dopo la preparazione prima di consumarla, per dargli tempo di insaporissi al meglio.

Il consiglio in più
Per una preparazione a regola d’arte ci vogliono appositi barattoli di vetro a chiusura ermetica e sterilizzati, ma per maggiore tranquillità prima lasciali a bagno per un paio d’ore in una bacinella con acqua calda e 2 cucchiai di Bicarbonato Solvay®, per essere certa di eliminare eventuali tracce di odori sgradevoli.