In viaggio con cani e gatti

Little girl and dog into a carClick to enlarge

Sono sempre di più gli italiani che scelgono di viaggiare insieme ai loro amici a quattro zampe, per le vacanze, ma anche per un semplice weekend. Spostarsi in auto è naturalmente il modo meno traumatico per cani e gatti e, con i consigli di Bicarbonato Solvay®, anche per noi…

 

Il naso di chi non ha mai fatto salire in auto un cane con il pelo umido può ritenersi davvero fortunato… così come i sedili che hanno avuto il piacere di ospitare soltanto esseri umani.

Scherzi a parte, l’esperienza di un viaggio in automobile con il proprio cane o gatto può essere per certi versi piuttosto “impegnativa” anche per i più irriducibili amanti degli animali, oltre a rappresentare una fonte di stress per l’animale, il quale potrebbe tra l’altro soffrire anche di mal d’auto, con ovvie conseguenze.

Con un po’ di pazienza e i consigli di Bicarbonato Solvay® le cose tuttavia fileranno lisce, permettendoci di trascorrere del tempo in relax con i nostri amici pelosi.

Del resto lo sentiamo ripetere di continuo da chi vive con un animale domestico: il nostro cane (… o gatto) è un membro della famiglia a tutti gli effetti… allora perché non dovrebbe venire in vacanza con noi? O semplicemente via per il weekend?

 

Esodo a sei zampe

Se da un lato le cifre degli abbandoni sono ancora drammaticamente alte, con circa 50.000 cani e 80.000 gatti lasciati in strada ogni anno da proprietari-criminali, dall’altro la tendenza del viaggio pet friendly risulta per fortuna in deciso aumento. In base alle statistiche sono infatti più di 1,1 milioni i cani e i gatti italiani che si spostano regolarmente in auto in compagnia dei loro padroni.

 

Un viaggio rilassante

Prima di salire a bordo è però sempre necessario pensare alla sicurezza e al comfort dell’animale, per rendere il viaggio il più possibile piacevole e rilassante per tutto l’equipaggio... Ecco qualche consiglio:
I gatti devono sempre viaggiare nel loro trasportino: troppo imprevedibili per lasciarli liberi nell’abitacolo.

Anche per i cani un trasportino è la cosa migliore e più sicura per loro: in alternativa per esemplari di grande taglia si può utilizzare la rete di separazione dal guidatore. Apposite cinture permettono infine di tenerli legati al sedile posteriore, se vogliamo farli viaggiare a contatto più diretto con noi.

In ogni modo è necessario che gli animali siano abituati a questo modo di spostarsi, pena un disagio che può sfociare nel mal d’auto.

Per limitare al minimo i fastidi è meglio farli viaggiare a stomaco vuoto, fare una sosta almeno ogni 2 ore per i bisogni e per bere, e una volta arrivati portarli subito a correre o giocare, per sfogarsi e rilassarsi dopo la “costrizione”.

 

I consigli di “sopravvivenza” per l’auto

Per quanto riguarda invece la pulizia della nostra autoprovata dal viaggio con passeggero peloso a bordo… sono sufficienti i semplici consigli di Bicarbonato Solvay® per rimediare a ogni piccolo problema.
Prima dai una passata veloce con l’aspirapolvere su sedili e tappetini per eliminare il grosso di peli e sporcizia di ogni genere. Poi con una miscela di acqua tiepida, mezzo bicchiere di aceto e 2 cucchiai di Bicarbonato Solvay® spazzola bene i rivestimenti  inumidendoli: eliminerai macchie di sporco ed eventuali cattivi odori assorbiti dal tessuto. Alla fine lascia i finestrini aperti per far asciugare bene.