Plastilina al naturale

Click to enlarge

Gioco creativo per eccellenza, la plastilina colorata è amata dai bambini di tutte le età: con questa pasta “tuttofare” possono dare libero sfogo alla loro fantasia, modellandola in forme di ogni genere. 

È risaputo però che i più piccoli sono soliti sperimentare prima di tutto con la bocca, così accade spesso che decidano di “assaggiare” la plastilina, incuriositi dai colori vivaci e dalla consistenza morbida. Per questa ragione i prodotti in commercio sono generalmente atossici, ma vuoi mettere la sicurezza di fabbricare in casa da sola la tua plastilina, esclusivamente con prodotti naturali del tutto innocui e addirittura ad uso alimentare? Ecco come fare con i consigli di Bicarbonato Solvay®


Ingredienti:

  • 200 g di Bicarbonato Solvay®
  • 100 g di maizena
  • 150 cc di acqua
  • Coloranti alimentari



Procedimento:

Mescola bene maizena e Bicarbonato Solvay® in una pentola; a parte aggiungi all’acqua qualche goccia del colorante scelto fino a ottenere l’intensità voluta, poi versala nella pentola e amalgama fino a ottenere un impasto omogeneo.

Cuoci a fuoco non troppo alto per circa 10 minuti, o fino a quando il composto risulterà simile a un purè di patate piuttosto compatto. Versalo su un piatto e lascialo raffreddare, poi lavoralo con le mani così da ottenere la consistenza definitiva della tua plastilina; se ti sembra troppo appiccicosa aggiungi altro Bicarbonato Solvay® e continua a lavorarla con le mani. 

Dividila poi in palline che potrai conservare per circa una settimana in frigorifero, avvolte nella pellicola o sigillate in un tupperware.

Naturalmente potrai ripetere la procedura con tutti i colori che vorrai, prima di consegnare ai tuoi bambini una plastilina a prova di “assaggio”.